"Oltre il Dolore"

 

Introduzione

Dopo l’evento traumatico, la sofferenza e il disagio è importante non rimanere isolati. Grazie all’Ass. ANMIL e alle sue iniziative le persone disabili possono incontrarsi, socializzare, creare amicizie. Alcuni ci insegnano che possiamo, con una sola gamba, raggiungere, alte vette, percorrere strade isolate, osservare stupendi tramonti dall’alto. La mostra comunica queste conquiste attraverso un percorso fatto di poesia, fotografia, filmato, produce emozioni che ci fanno riflettere, che ci invitano a partecipare alla costruzione di una nuova “giustizia sociale”. Giustizia che invece di isolare il disagio sappia utilizzarlo al meglio facendolo divenire nuova opportunità.
L’esperienza del sacrificio di una parte del corpo si trasforma, così, in nuova coscienza, in nuova percezione di sé e degli altri. Nella condivisione di, tanto dolore, troviamo la gioia di veri rapporti fraterni costituiti da reali emozioni: affetto, convivialità, litigio e disappunto cioè espressione di umanità vera.

La natura soggetto fondamentale del fotografo diviene il luogo nel quale l’uomo ritorna per ritrovare un contatto primordiale, fonte di serenità e di forza. Le immagini significativamente suggestive ricreano l’interezza uomo natura.
La mostra è uno dei risultati del progetto ISP, Inserimento Sociale Personalizzato, realizzato nella sede ANMIL di Lucca gestito dalla psicologa Vincenza Bruno e dal presidente territoriale Max Mallegni, promosso da IRFA, Istituto di Riabilitazione e Formazione ANMIL.
L’obiettivo generale del progetto è stato la creazione di un percorso di consapevolezza e di sviluppo di competenze trasversali fondamentali per gestire e superare le difficoltà derivate dall’infortunio, in particolare quelle relative ai cambiamenti nelle dinamiche relazionali e nella percezione del proprio ruolo sociale.
La mostra è stata realizzata anche grazie alla collaborazione di Gianmaria Mallegni, giovane regista e Franco Simonini, Fondatore di Orizzonte degli Eventi, Ricerca Intervento nelle organizzazioni.

 

Descrizione

Un progetto molto introspettivo, che parte da "dopo il dolore", iniziando un nuovo cammino, un nuovo percorso, che porterà foto dopo doto ad una migliore conoscenza della propria persona e ad una nuova conoscenza dei proprio limiti , che culminerà con la frase finale "I limiti sono solamente nella nostra mente"

 

altre note

Foto realizzate totalmente in modo autonomo. Cercando scenari in grado di trasmettere e suscitare forti emozioni.


Contatore visite gratuito

David BonaventuriPartita Iva : 02395250463 - Tessera AIRF - 737- All rights reserved